CORONAVIRUS, 10 COMPORTAMENTI DA SEGUIRE

24/02/2020

CORONAVIRUS, 10 COMPORTAMENTI DA SEGUIRE
Il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore della Sanità hanno realizzato un decalogo per limitare la possibile diffusione del Coronavirus
 
Alla redazione del manifesto riguardante i comportamenti da tenere per evitare il Coronavirus, hanno partecipato anche gli ordini professionali medici e le principali società scientifiche e associazioni professionali. Lo stesso è presente poi sui siti delle istituzioni, scaricabile in pdf per essere diffuso il più possibile (potete scaricarlo al link in fondo alla pagina). 
 

Prevenire il Coronavirus, la dichiarazione dell’Istituto Superiore della Sanità 

L’impegno per prevenire l’epidemia da Sars-Cov-2 passa anche attraverso i comportamenti, che devono essere basati su informazioni corrette, ma seguire le misure raccomandate, a partire dal lavaggio delle mani, ci aiuta a prevenire questa e anche altre patologie infettive – commenta il Presidente dell’ISS Silvio Brusaferro -. Questo ‘decalogo’ rappresenta anche un bell’esempio di come istituzioni e professionisti garantiscano risposte unitarie ad una possibile minaccia per la nostra salute”.


Coronavirus: niente panico, tanta attenzione

Non farsi prendere dal panico è fondamentale in queste situazioni. Le misure messe in atto dalla Regione Emilia Romagna a partire da oggi 24 febbraio fino a domenica 1 marzo, sono a scopo precauzionale
 
Ecco il decalogo delle azioni suggerite dal Ministero della Salute insieme all’Istituto superiore della Sanità:
  1. Lavati spesso le mani
  2. Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
  4. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
  5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  6. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  7. Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate
  8. I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
  9. Contatta il numero 112 se hai febbre o tosse e pensi di poter essere stato contagiato
  10. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus


Coronavirus: epidemia o infodemia?

I dieci punti fermi sopraelencati sono stati resi necessari dalla diffusione massiva di fake news che ha provocato "infodemia". In particolare sui social network si stanno diffondendo a macchia d’olio notizie del tutto false riguardo al Coronavirus e alla sua pericolosità. 
 
È bene sottolineare che in queste situazioni è fondamentale fare riferimento SOLO alle comunicazioni provenienti da fonti ufficiali. Il rischio è quello che comportamenti errati possano mettere a rischio la salute di tanti. Basti pensare ai supermercati presi d’assalto nelle ultime ore. L’affollamento in spazi chiusi come questi non è certo quello che ci vuole per evitare il contagio. 
 

ALLEGATI

decalogo per evitare coronavirus